SUPERPARTES ALL’ITALIANA. LA PROCURA ROMANA INDAGA VIRANO

Nel 2008 un amministratore valsusino richiede formalmente i documenti progettuali all’allora Presidente dell’Osservatorio sulla Torino Lyon.
Chiedi e richiedi, passano 6 anni ma non arriva nulla.
Virano e soci apostofano spesso i NO TAV quali antagonisti, magari anche un poco violenti. Voi che dite? Più piedi di piombo di così… Ma dopo 6 anni di richieste inevase l’amministratore denuncia Supermario che intanto ha fatto carriera, si è spostato a Parigi alla presidenza CIG (quelli che vogliono il TAV), senza abbandonare formalmente il ruolo di presidente osservatorio (quello che dovrebbe tutelare anche i territori attraversati). Robe da matti!
Adesso la Procura di Roma, guarda caso indaga l’architetto per omissione di atti d’ufficio.
Ex assessore, ex presidente di SITAF, ex consigliere ANAS, perdendo i capelli si scopre esperto di ferrovie veloci autodefinendosi “facilitatore” nella questione Torino Lyon. Un uomo dalle mille risorse, nei ritagli di tempo, seduto sulla seggiola super retribuita di presidente “super partes” dell’Osservatorio diviene fumettista pro Tav d’eccezione per i caratteri dei giornali “amici”. Bei tempi. Poi sono arrivate le richieste di documenti, quelli ufficiali, e a quel punto la poesia è finita.
E dire che in tanti anni il super uomo, tecnico, fumettista ha concluso ben poco. Si’ è vero si sono spesi milioni di euro ormai, ma a parte il fortino militatizzato di Chiomonte e 200 metri di cunicolo “esplorativo” siamo ben lontani dai fantastici risultati… Diciamocelo, se ci capitasse di avere bisogno di un professionista e dopo 8 anni (tanti sono quelli di incarico a Virano ) avesse realizzato solo 200 miseri metri di lavoro…. bé cosa gli fareste? Quanti calci in culo? Tanti vero?

viranoMa a Chiomonte siamo in un mondo parallelo. Si  spendono tanti soldi, si fan girare tanti soldati… sai quante telefonate tra Roma e Parigi?
Naturalmente senza mai spedire i documenti ufficiali, quelli che tutti paghiamo, i progetti… perché nessuno deve sapere.
Dimenticano che ormai è tutto fin troppo chiaro. Abbiamo tutti capito benissimo. VERGOGNATEVI!
Un grazie alla Procura di Roma… indipendentemente… anche se sappiamo già…